D'Antuono s.r.l.

You are here: Home » Mission

Riciclaggio di materiali edili

E-mail Stampa PDF

ricicloA partire dagli anni '90 la D'Antuono SRL si è adoperata nella costruzione di attrezzature e strumentazioni idonee a trasformare i rifiuti da demolizione in materie prime. Con questo processo si evita da un lato lo spreco dei materiali di risulta , altrimenti destinati a discarica e dall'altro contribuisce alla slvaguardia del territorio secondo procedure operative conformi al decreto legge Ronchi.

Iscritta dal 12.07.1999 nel registro provinciale delle imprese esercenti che effettuano attività di recupero dei rifiuti non pericolosi, come da D-Lgs 22/97 art. 33 comma 3, e successivamente all'albo nazionale dei gestori ambientali; l'impresa si è specializzata nella gestione per conto di enti pubblici e privati dei seguenti servizi:

1) Bonifiche dei siti inquinati e lavori di recupero ambientali.

2) Raccolta, trasporto, stoccaggio e trattamento dei materiali di natura lapidea proveniente da demolizioni.

3) Riciclaggio dei materiali da demolizioni.

4) Posa in opera di materiale riciclato.

5) Recupero Fanghi e rifiuti industriali.

6) Fabbricazione di impianti e di macchinari per la separazione dei rifiuti per l'innovazione tecnologica.

7) Noleggio cassoni scarrabili.

Normativa: Il Decreto per l'utilizzo dei materiali riciclati

NormativaObbligo per Comuni, Enti e Socità Pubbliche di prevedere nei capitolati l'impiego di almeno il 30% di aggregati riciclati . MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO - DECRETO 8 maggio 2003, n. 203 - Norme affinché gli uffici pubblici e le società a prevalente capitale pubblico coprano il fabbisogno annuale di manufatti e beni con una quota di prodotti ottenuti da materiale riciclato nella misura non inferiore al 30% del fabbisogno medesimo. (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale italiana n. 180 del 5 agosto 2003).

E' stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la circolare Min. Ambiente del 15.07.2005 n°5205 che prevede l'operatività nel settore edile, stradale ed ambientale degli aggregati riciclati rivenienti dall'attività di recupero dei rifiuti inerti.

Ai sensi del D.M. 08/05/2003 n° 203, i Comuni, Enti e Società Pubbliche hanno adesso l'obbligo, nell'esecuzione dei lavori, di impiegare almeno il 30% di materiali riciclati.